Le Ore – Un anti-eroe del passato

MITI D’OGGI nr. LVIX

Per chi ha scritto il suo romanzo di formazione tra metà Settanta e metà Ottanta era la più elevata soglia del proibito, il paese di Mordor dove gettare l’Anello.rivista le ore

Molto prima di YouPorn furono Le Ore, la classica storia italiana di un giornale d’attualità che si trasforma in rivista porno sfruttando le maglie di regole sulla censura che vanno affievolendosi e riciclando, all’inizio, materiale che viene dalla promessa terra scandinava. Dietro c’è un editore d’assalto, quel Francesco Cardella che finirà poi dietro intrighi oscuri come gli assassini di Rostagno e di Ilaria Alpi.
La vera fortuna del Le Ore la fece Ilona Staller, il Messi del porno classico, insieme a Karin Schubert, Paola Senatore e, in una fase successiva, la compianta Moana Pozzi. Uccisa dal video, la ricordiamo per l’estasi del polso che in molti seppe scatenare.

Contributo di Riccardo Ventrella (Responsabile Comunicazione Fondazione Teatro della Pergola e ‎Fondazione Teatro della Toscana), tratto per cortese concessione da https://www.facebook.com/riccardoventrella)